MULTIUTILITY

Stop Agsm-Aim, Tosi:
Sboarina danneggia città

08/02/2018 15:05

“Il sindaco di Verona Federico Sboarina si conferma timoroso di decidere e anzi, scarica il più in fretta possibile le questioni più importanti per la città in mano altrui, questa volta in quelle del presidente di Agsm Michele Croce, il quale in Comune è rappresentato da un solo consigliere, per di più di minoranza. Il rinvio, che pare più un annullamento, dell'accordo tra Agsm e Aim per l'accorpamento delle due aziende, rappresenta un danno per i mille dipendenti della multiutility veronese e ovviamente per i cittadini veronesi, proprietari della società. Si apre un doppio preoccupante scenario”.

Lo ha detto l’ex sindaco di Verona, Flavio Tosi, commentando la sospensione del progetto di fusione tra la municipalizzate di Verona e di Vicenza, annunciato oggi dai due sindaci.

“Il nuovo rinvio dell'accordo con Aim - ha spiegato - è un grave danno per Verona, ne blocca lo sviluppo e impedisce di pianificare con serietà il futuro aziendale”.

“E dire - ha aggiunto - che l'attuale amministrazione comunale, così come il presidente di Agsm, avevano trovato tutto pronto: bastava apporre le firme e finalmente la trattativa sarebbe giunta a conclusione. E invece no: il "Re Tentenna" Sboarina ha tentennato ancora una volta, ha scaricato la questione a Croce, e si è ritirato nelle proprie stanze, senza però deliberare”.

“E’ un rinvio che pare più un annullamento. Da una parte - ha sottolineato Tosi - c’è il rischio concreto che la trattativa, semmai verrà riaperta, tra qualche mese possa risultare più svantaggiosa per Agsm, che grazie all'accordo raggiunto con Vicenza dalla precedente amministrazione comunale avrebbe invece avuto il 58% del pacchetto azionario”.

“Dall'altra parte - ha concluso -, dato che inevitabilmente saranno le leggi di mercato a imporre l'accorpamento di Agsm con altre realtà del settore, il pericolo è che Sboarina e il presidente di Agsm, Michele Croce la facciano inglobare dal colosso lombardo A2A, perdendo quindi totalmente la propria identità e il legame col territorio”.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA